MARTUCCI: SI RICOMINCIA CON RINNOVATO SPIRITO
Lunedì sera, 25 giugno, la nostra Associazione ha avuto l’onore di ospitare i neo sindaci di Mola e Conversano, Colonna e Loiacono, a poche ore dalla loro elezione e prima ancora che tenessero i rispettivi comizi di ringraziamento alle proprie cittadinanze. Hanno risposto ad un nostro invito, con un’inusuale sensibilità che è ben promettente per una reale svolta nell’annoso dibattito, per discutere sull’infinita traversia e sulle problematiche, nonché sulle sorti, di Martucci. Infatti in agenda, già dall’indomani del nostro colloquio, c’erano le consultazioni sulla bozza del nuovo Piano Regionale dei Rifiuti, con un calendario regionale di incontri che vedeva dapprima il confronto con le Associazioni ambientaliste, tenutosi martedì 26, e poi quello con le Amministrazioni locali, che si terrà il 28 giugno, e dunque hanno inteso accogliere l’invito a partecipare alla definizione di una strategia comune per affrontare i nodi contenuti in detto Piano. Incontro di breve durata, per gli impegni urgenti dei due sindaci nei comizi di ringraziamento, ma molto proficuo, ove abbiamo illustrato, in breve sintesi, i contenuti essenziali del nuovo Piano e la volontà della Regione di lasciare inalterata l’ipotesi di riapertura all’esercizio di discarica di servizio-soccorso delle vasche ancor oggi sotto sequestro, ma prossime al rilascio, rinviando ad un aggiornamento successivo per gli approfondimenti dei vari temi, prima dell’incontro del 28. Intanto, per quel che ci riguarda, il 26 abbiamo partecipato alla vera e propria maratona della consulta delle Associazioni, durata oltre quattro ore, che ha messo in mostra un vero pullulare di associazionismo in Puglia a difesa dell’ambiente e dei territori, nella stragrande maggioranza dei casi nato sotto la spinta di situazioni emergenziali e di degrado, che ci hanno fatto sentire, ahinoi, in buona compagnia. La consultazione, gestita dallo staff tecnico del settore ambiente regionale e Ager Puglia, con la presenza del suo Direttore, avv. Gianfranco Grandaliano, si è snodata sui temi proposti, sotto il duplice aspetto degli obiettivi prefissi e delle azioni proposte, della: 1) Riduzione della produzione dei rifiuti; 2) Raccolta differenziata; 3) Riuso, riciclaggio e recupero della materia; 4) Produzione di CSS (Combustibile Solido Secondario) EoW (fine rifiuto); 5) Scenari transitorio e a regime per la gestione del rifiuto indifferenziato e lo smaltimento in discarica; 6) Sistema delle tutele ambientali ai fini localizzativi; 7) Risorse finanziarie: 8) Fanghi degli impianti di depurazione del servizio idrico integrato; 9)Piano Regionale di bonifica dei siti inquinati. Noi siamo intervenuti sui diversi aspetti posti all’attenzione, ma soprattutto abbiamo insistito sulle questioni che più abbiamo a cuore, ovvero sulla messa in sicurezza dei lotti dismessi, sulle bonifiche da effettuare e sullo stralcio definitivo delle discariche di Martucci dal Piano, richiedendo espressamente di tener fede all’impegno assunto il 5 giugno scorso, in sede di Presidenza della Giunta Regionale, di confronto specifico e particolare sulla questione irrisolta. Il 28 giugno accompagneremo ancora, dopo la definizione della strategia, i nuovi amministratori dei Comuni di Mola e Conversano, nell’impegno che li attende, per rivendicare le attenzioni finora mancate sull’annosa e dolorosa vicenda.
Mola, 27 giugno 2018
Associazione “Chiudiamo la discarica Martucci”

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *